TiAMAtrice

TiAMAtrice

I LenzuoliSOSpesi di Silvia Capiluppi sono un progetto d’arte corale, catalizzatori di impegno sociale condiviso, arazzi contemporanei, in una nuova forma di graffitismo metropolitano, con un medium, che invita al tempo lento e alla gioia di fare insieme.
Il Museo della Canapa aderisce al progetto del lenzuoloSOSpeso #92, un grande abbraccio ricamato per Amatrice e per tutte le terre del Centro Italia ferite dal Terremoto.

Il Museo della Canapa vi invita a partecipare ricamando sul lenzuolo un segno testimoniale.

Il lenzuolo ricamato a più mani è il simbolo di un abbraccio collettivo non solo ad Amatrice ma, per estensione, a tutti i borghi, le città, gli uomini, le donne, i bambini cui il terremoto ha cancellato parte di vita, di quotidianità, di storia, di identità.
Un lavoro corale, metafora di quella comunità che ha urgenza di ricomporsi e che per lungaggini burocratiche e istituzionali tarda a riprendere il filo della propria vita.
Ricamare un segno su un unico lenzuolo è affermare che siamo tutti parte della stessa comunità umana, globale e locale, e che pertanto ognuno di noi è coinvolto nell’intento di restituire un futuro a chi abita quelle terre. 
Il lenzuolo diventa così il medium per una battaglia di dignità e riscatto, una testimonianza condivisa per dire “IO CI SONO!” per il diritto a restare e tornare.

Non è necessario sapere ricamare: l’intervento è testimoniale ed ha valore per il contenuto concettuale e non per l’abilità tecnica con cui viene realizzato.
Per partecipare è sufficiente prenotarsi scrivendoci sui nostri canali social o a info@museodellacanapa.it, oppure telefonando allo 0743-613149 (int. 8)