L'allestimento invita il visitatore a scoprire le relazioni tra gli oggetti, la loro funzione, e la loro storia, attraverso testimonianze multimediali ed espedienti espositivi di carattere multisensoriale.

Il percorso di visita

Negli spazi rinnovati del Museo trovano più efficace illustrazione i temi della coltivazione e dello sfruttamento della canapa sia nell’ambito domestico sia in quello produttivo; vi sono esposti gli strumenti per la lavorazione e la tessitura, nonché la ricca collezione di manufatti tessili provenienti dal territorio, donati dalle famiglie.

L'allestimento invita il visitatore a scoprire le relazioni tra gli oggetti, la loro funzione, e la loro storia, attraverso testimonianze multimediali ed espedienti espositivi di carattere multisensoriale. Tra questi ultimi, si inserisce l'installazione Spinning Dolls dell'artista inglese Liliane Lijn, un'opera d'arte contemporanea che esprime in maniera metaforica i gesti e il mondo femminile un tempo strettamente legato al tessile, coniugando uno dei tematismi del Museo con la tradizione, ma soprattutto con l'innovazione.
Parte centrale dell'intervento di riallestimento sono i nuovi Laboratori di Tessitura nei locali adiacenti alla sede museale ristrutturati con un intervento di bioarchitettura in canapa e calce. Grazie a questo intervento innovativo il Museo ha ottenuto il marchio Green Heart Quality.

L'allestimento museale è stato curato da Glenda Giampaoli, Patrizia Cirino, Francesco Farabi e Paolo Sacchetti, specialisti in Beni Demoetnoantropologici.

Ti aspettiamo al museo per completare la tua esperienza!

Il laboratorio di tessitura

Il Laboratorio di Tessitura è il nostro luogo della didattica delle cose, uno spazio creativo e della memoria, dove convivono, si confondono e si intrecciano più generazioni per mantenere viva la memoria storica legata alla canapa, alla tessitura e alle fibre tessili.